Tu sei qui

Procedure

Mutui

Il mutuo è un contratto che si perfeziona con la sottoscrizione di un contratto notarile.

Il mutuatario richiedente deve sostenere i seguenti costi:

  1. parcella notarile per il contratto di mutuo;
  2. imposta sostitutiva pari allo 0,25% dell'importo erogato (l'imposta sale al 2% in caso di mutuo per liquidità)
  3. spese di istruttoria e perizia (comunicate preventivamente dalla Banca)
  4. spese di assicurazione per scoppio incendio (obbligatoria)
  5. spese di assicurazione caso morte del mutuatario (sempre opzionale)

ISTRUTTORIA E PERIZIA

La fase istruttoria del mutuo precede la Delibera di Concessione e prevede :

  1. Valutazione soggettiva e reddituale del richiedente;
  2. Valutazione della capienza dell'immobile.

Valutazione soggettiva

La Banca, in relazione all'importo richiesto ed all'ammontare della rata, valuta:

  • Risultanze delle Centrali rischi interbancari per verificare la reputazione del richiedente;
  • Risultanze degli Albi dei protesti cambiari e di assegni;
  • Redditi del richiedente, suo patrimonio immobiliare e sussistenza di garanzie aggiuntive;
  • Rating (punteggio di merito creditizio) espresso dal sistema informatico.

L'importo della rata mensile di mutuo non può superare normalmente 1/3 del reddito disponibile.

Valutazione di capienza

La Banca affida ad un perito beneviso o ad una società specializzata il compito di effettuare un sopralluogo e la perizia di stima dell'immobile per determinare il valore cauzionale del bene offerto in garanzia.

L'importo del mutuo da concedere (LTV - Loan to value) non potrà superare normalmente l'80% del valore cauzionale accertato dal perito. Nel caso in cui talelvalore cauzionale, sia maggiore del prezzo effettivamente pagato, la banca erogherà al massimo l'80% di quest'ultimo.

Richiedi informazioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori